Armadio ‘800

Come nella più romantica delle favole, per rompere il malefico incantesimo della strega cattiva, bisogna farsi coraggio, armarsi di fiducia e… baciare il rospo!

Noi l’abbiamo fatto con un armadio malandato e abbandonato in un vecchio magazzino di campagna.

Le condizioni iniziali del nostro “rospo” erano deprecabili:
– Perdita completa della patina originale.
– Numerosi segni dovuti all’incuria e all’ingiuria dell’ambiente inadatto.
– Evidenti danni al basamento dovuti a trascinamento.

Ecco il bacio che gli abbiamo dato:
– Consolidamento generale della struttura in tutte le sue componenti.
– Riscostruzioni dei particolari mancanti.
– Pulizia e lavaggio con detergenti a base di estratti vegetali in modo da rimuovere con delicatezza tutto lo sporco depositato in più di due secoli di vita.
– Trattamento antitarlo, stuccatura, tonalizzazione, patinatura e finizione a gommalacca applicata a stoppino, secondo la tecnica originale del tempo.
– Rifinitura finale per calmierare la lucentezza delle superfici appena restaurate che può risultare un po’ aggressiva.
Il Principe ora si manifesta con tutto il suo carattere e stile.

restauri-bovio-pinerolo-torino-armadio-4
Chissà quanti Principi nascosti ci sono in giro nelle cantine più sperdute!